All posts in HTC

Galaxy S III Premiato Come Miglior Cellulare D’Europa!

E’ uscito soltanto da pochi mesi ma ha già conquistato tutti. Sto parlando del Galaxy S III, il nuovissimo e potentissimo top di gamma creato dalla Samsung.

Lo smartphone, che ha già superato i dieci milioni di unità vendute, ha ricevuto nelle scorse ore anche un importante riconoscimento. Infatti, nel corso degli EISA Awards (European Imaging and Sounds Association), il GS III ha ricevuto l’ambito premio che lo certifica come il miglior telefono cellulare in Europa.

L’EISA è un’associazione rappresentata da 50 tra le più accreditate riviste di 19 stati europei specializzate sul mondo della tecnologia. Premiata anche la Sony con il suo Xperia P, che ha ottenuto il Green Award.

HTC ha invece ricevuto il Social Award, assegnatole per il suo One S e per la Sense 4, che ha migliorato l’esperienza dell’utente per quanto concerne proprio i social network.

Tornando invece al Green Award vinto dalla Sony, esso fa riferimento ai risultati ottenuti dal gigante nipponico nel campo dell’utilizzo di materiali riciclati.

Insomma, un gran bel plauso al trio tutto asiatico che si è distinto in questa edizione degli EISA Awards. Per quanto riguarda il Galaxy S III invece, si tratta dell’ennesima conferma di un clamoroso successo destinato ad aumentare ancora e ancora e ancora…

 

Fonte: phoneArena

HTC One X, Disponibile Nuovo Aggiornamento: Ecco Android 4.0.4 e Sense 4.1!

Lo smartphone top di gamma di HTC, il One X, in queste ore sta ricevendo un nuovo, importante aggiornamento via OTA. L’update porterà la versione di Android alla 4.0.4 e quella dell’interfaccia Sense alla 4.1.

Ci risulta che, almeno per ora, a ricevere l’aggiornamento siano soltanto i One X no brand e i brandizzati 3. La nuova versione del software è la 2.17.401.2. Ma vediamo insieme una sintesi del changelog ufficiale relativo a questo update.

Changelog Aggiornamento HTC One X, Android 4.0.4 e Sense 4.1

 

-         Versione Android aggiornata alla 4.0.4

-         Interfaccia Sense aggiornata alla versione 4.1

-         Migliorate le prestazioni di sistema

-         Migliorata la stabilità di sistema

-         Migliorata l’esperienza di navigazione internet grazie ad un più rapido caricamento delle pagine web e ad uno scrolling più veloce e fluido

-         Migliorata la funzionalità HTC “Auto?

-         Migliorata l’interfaccia utente

-         Migliorata l’esperienza musicale: aggiornamento dei profili Beats Audio

-         Nuovo supporto SDK dedicato agli sviluppatori

Se avete un HTC One X no brand o brandizzato 3 riceverete in queste ore la notifica di disponibilità dell’aggiornamento via OTA; se avete disabilitato la ricerca automatica degli aggiornamenti, potete controllare manualmente se il vostro super-smartphone del colosso taiwanese è pronto per ricevere l’update che porterà il vostro amato robottino verde alla release 4.0.4.

 

Fonte: Android Central

HTC Conferma: Il Desire S è Salvo, ICS Arriverà!

Dopo la doccia fredda per tutti i possessori dell’ HTC Desire HD, che purtroppo non vedranno arrivare alcun aggiornamento ufficiale alla versione Ice Cream Sandwich di Android, giungono per fortuna ottime notizie per chi invece possiede il Desire S. Infatti, se nelle scorse settimane era forte la paura di un annullamento dell’update ad ICS anche per questo terminale, oggi possiamo tranquillizzare tutti.

Infatti, la stessa HTC ha confermato che il Desire S riceverà l’aggiornamento ufficiale alla versione 4.0 del robottino verde. Come spesso accade nell’era dei social network, è stato lo stesso colosso taiwanese a confermare l’arrivo dell’update tramite la propria pagina Facebook ufficiale.

Per la precisione, lo staff di HTC che si occupa della gestione della pagina del social network per eccellenza ha risposto ad una domanda posta da tale Jamie Chan, che chiedeva lumi proprio sul rilascio o meno di ICS ufficiale per il Desire S. Stando ad HTC, il “biscotto gelato? arriverà su questo device entro la fine di agosto.

Dunque, per fortuna dei possessori di HTC Desire S, non è toccata loro la stessa sorte di chi invece si ritrova in tasca un Desire HD. Non vi resta che attendere, ma sono certo che di questi tempi sarà una dolcissima attesa!

 

Fonte: Pagina Ufficiale su Facebook di HTC

Nuovo duro colpo per HTC: chiusa la sede sudcoreana

Nonostante il grande consenso che stanno raccogliendo i suoi nuovi One X e One S, non sembra proprio essere un buon momento per la taiwanese HTC che, dopo la chiusura della sua sede in Brasile per profitti troppo scarsi, si vede ora costretta a ritirarsi anche dalla Corea del Sud. A quanto pare, l’azienda non riesce a contrastare il dominio pressoché assoluto che Samsung mantiene saldamente nella sua terra natia, ed avrebbe di conseguenza deciso di chiudere i suoi esercizi presenti sul territorio date le vendite assolutamente insufficienti. Non solo: troppo dura la concorrenza anche di un altro gruppo sudcoreano, LG, ed anche dell’iPhone di Apple, avversari che a quanto pare HTC non è in grado di fronteggiare con successo, almeno non in Corea del Sud.
Va naturalmente ricordato che Samsung quest’anno sembra veramente inarrestabile: oltre a registrare un record di profitti la scorsa settimana, pari a 5.9 bilioni di dollari, va ricordato che sono già stati venduti oltre dieci milioni di Galaxy S3 a soli due mesi dal lancio. Al contrario, la situazione di HTC è tutto tranne che rosea: non figura nemmeno fra i primi cinque maggiori produttori di smartphone, e nonostante il buon grado di accoglienza che ha ricevuto la sua linea One, le vendite non sono nemmeno lontanamente paragonabili a quelle dell’S3 di Samsung.

Raggiunta dallo staff di The Next Web, l’azienda taiwanese ha motivato così la sua scelta:

“Last week’s announcement is a decisive action by HTC to streamline and optimize our organization and improve efficiencies after several years of aggressive growth. Realigning its human resources against key strategic initiatives will help HTC more effectively advance into a new stage of growth and innovation.

This is a hard decision that has direct impact on people who have contributed to the growth HTC has experienced the past several years. However, to achieve our long-term goals as a business and return maximum value to our shareholders, these are necessary steps to drive ongoing innovation, ensure our ability to create strong products like the HTC One, and forge strong customer relationships that solidify our future. HTC is proud of its employees and has a track record of hiring the best and brightest; we continue to hire in strategic areas and encourage impacted employees to apply for open positions that are a fit for their skills.?

In poche parole, HTC afferma che la decisione è essenziale per la riorganizzazione delle proprie risorse umane, al fine di migliorare la propria efficienza e che, nonostante si tratti di una scelta che avrà impatto diretto sulle persone che hanno contribuito alla crescita di HTC negli anni passati, è un passo necessario per assicurare la propria capacità di creare prodotti validi come la serie One e instaurare un forte rapporto coi propri clienti.
Sarà, ma le cose non si mettono proprio bene per l’azienda, se è stata costretta a ritirarsi da due Paesi nel giro di poco tempo; staremo a vedere come si evolverà la situazione in futuro, augurandoci che il colosso taiwanese si possa riprendere da questo difficile momento.

Team Venom: porteremo Jelly Bean su HTC Sensation

Ottime, ottimissime notizie per tutti i possessori di HTC Sensation: l’ormai celebre Team Venom (che da qualche tempo include anche lo sviluppatore della custom ROM OrDroid, Shnizlon) ha infatti pubblicato sul suo hub una importante notizia riguardante proprio questo terminale. Pare infatti che nella giornata di domani verrà rilasciato via OTA un nuovo aggiornamento della ViperS 1.0.1, che passerà quindi alla versione 1.1.0, ma non solo: il team afferma anche la propria volontà di sviluppare una custom ROM basata su Android 4.1 Jelly Bean, ma con Anche la Sense inclusa. L’unico problema è che per vedere questo sogno realizzato sarà necessario attendere una RUU ufficiale di HTC, ma fortunatamente ci sono quelle dell’ancora sconosciuto HTC Ville C2 (che, attenzione, non è il Desire C) a tenere vive le speranze dei possessori di Sensation.

Se il progetto fosse realizzato, si prospetterebbe un futuro ancora roseo per l’ex top gamma taiwanese, che ufficialmente non ha nemmeno ricevuto la nuova versione 4.0 dell’interfaccia Sense a causa di “limitazioni tecniche”; ma, come abbiamo già più volte ripetuto, dove non arriva (o non vuole arrivare) HTC, arrivano gli sviluppatori della comunità di XDA, per fortuna nostra. Proprio grazie a loro questo valido terminale ha raggiunto il massimo della forma, sia per quanto riguarda l’esperienza Sense, sia per le custom ROM pure Google (doveroso ricordare, per questo ultimo caso, che esistono già un paio di ROM AOSP funzionanti con a bordo Jelly Bean); dal Team Venom non ci si può aspettare che grandi cose, dato l’impegno profuso, e siamo certi che non appena avranno qualcosa di valido fra le mani, si adopereranno per portare Sense e Jelly Bean anche su Sensation. Non ci resta che aspettare e…sperare per il meglio, come sempre!

HTC HD2: prima Cyanogenmod 10 non ufficiale

Solo pochi giorni fa vi avevamo annunciato la comparsa di una primissima custom ROM con a bordo Android Jelly Bean per l’immortale HTC HD2 (noto anche come HTC Leo), ma ora l’utente sportsstar89 è riuscito a realizzare una versione completa, seppur non ufficiale, della celebre Cyanogenmod edizione 10 anche per questo incredibile terminale.
Ovviamente si tratta di una prima release resa pubblica nemmeno 48 ore fa, quindi nonostante un buon numero di cose funzionanti, sono presenti bug non di poco conto; per il momento, fra le cose funzionanti troviamo:

  • Avvio del terminale;
  • Touchscreen;
  • GPS (forse);
  • GSM;
  • Rete mobile;
  • Bluetooth;
  • UMS Mode;

I bug principali sono invece il mancato funzionamento di connessione WiFi e fotocamera (da 5 Mpx), ma come già detto si tratta solamente di una versione iniziale, è quindi normale che siano presenti alcune problematiche.

Siamo comunque di fronte ad un traguardo pazzesco per questo terminale targato HTC, forse uno dei migliori mai realizzati dal colosso taiwanese, se non addirittura il migliore. A quasi tre anni dalla sua uscita, non è ancora stato abbandonato dagli sviluppatori: al contrario, la sezione dedicata allo sviluppo di custom ROM per questo terminale è una delle più vivaci e frequentate del forum di XDA! Basti pensare che, originariamente, il terminale nasce come Windows Phone (venduto equipaggiato con Windows Mobile 6.5 Professional) ma grazie al duro lavoro dei developers è possibile installare Android come sistema operativo secondario utilizzandolo con un dual boot, o addirittura direttamente sulla NAND per renderlo sistema operativo principale.
Un successo praticamente senza eguali per HTC insomma, grazie a questo piccolo gioiello che ancora oggi si dimostra uno degli smartphone più amati di sempre, tanto da aver ricevuto anche Android 4.0.3 e Sense 4.0 non molto tempo fa (sempre grazie alla community di XDA).
Seppur vecchiarello, c’è da dire che HTC Leo non si fa mettere i piedi in testa proprio da nessuno!

HTC One X e One S: Jelly Bean è Dietro L’Angolo!

Ottime news per i possessori di HTC One X e One S. Stando alla compagnia di telefonia mobile australiana Telstra, i due smartphone del colosso taiwanese saranno ufficialmente aggiornati alla versione Jelly Bean di Android. In riferimento alle info diffuse da Telstra, HTC sarebbe già al lavoro sull’update dei due device, pur non avendo ancora definito una data certa per il rilascio degli aggiornamenti.

Per la precisione, Telstra ci informa che l’azienda taiwanese sta preparando l’update ad Android 4.1 per l’HTC One S e One XL. Immagino che vi starete chiedendo “Che c’entra il One X con il One XL??. Beh, è presto detto. L’HTC One XL non è nient’altro che la versione 4G LTE del One X che noi tutti conosciamo.

Dunque, a rigor di logica, se è ufficialmente in cantiere l’aggiornamento a Jelly Bean per il One XL (e per il One S, device di livello più basso del One X), sarà presumibilmente in fase di lavorazione anche quello per il (quasi) gemello One X. Che i due smartphone della serie One di HTC sarebbero sicuramente stati aggiornati all’ultima versione software del robottino verde era praticamente certo. E’ anche vero che avere in mano notizie ufficiali in merito è senz’altro più confortante per i possessori di questi due ottimi dispositivi Android.

Chi, come prevedibile in realtà, manca all’appello, è il “fratellino? One V.

 

Fonte: Telstra

HTC Desire HD: aggiornamento ad ICS definitivamente cancellato

Quando HTC ha deciso di rilasciare la lista ufficiale di dispositivi che sarebbero stati aggiornati ad Android 4.0 Ice Cream Sandwich, i possessori di Desire HD si erano rallegrati vedendo in tale elenco il nome del proprio device, che seppur ormai relativamente “datato” avrebbe comunque ricevuto Android 4.0 e allo stesso tempo la nuova Sense 3.6.
Ma poi qualcosa è cambiato: era trapelata la notizia della cancellazione di questo aggiornamento, poi smentita da HTC. Purtroppo però la voce non era un semplice rumor, ma una triste realtà: l’aggiornamento è stato annullato definitivamente, e a darne la notizia è proprio HTC tramite il suo blog ufficiale.

La lista di dispositivi è sempre la stessa che abbiamo già visto anche troppe volte, ma ora la voce HTC Desire HD è sbarrata, e un asterisco rimanda a questa breve spiegazione:

After extensive testing, we’ve determined that the current version of HTC Sense with Android provides customers with the best experience on the HTC Desire HD. When we consider new versions of software, we weigh a number of factors, but ultimately the customer experience on the product is the deciding factor. We apologize for any confusion this change may have caused our customers.

In sostanza, l’azienda afferma che, dopo altri accurati test, si sono resi conto che l’attuale combinazione Android 2.3 / HTC Sense 3.0 offre la migliore esperienza di utilizzo possibile su questo smartphone che non la prevista Android 4.0 / Sense 3.6; di conseguenza, dato che l’esperienza d’uso che il prodotto offre è un fattore decisivo, hanno preferito lasciare le cose come stanno.
Ovviamente non tutto è perduto, dato che, come vi abbiamo già ribadito più volte, dove non arriva HTC arrivano i ragazzi di XDA; tuttavia, la spiegazione presentata dall’azienda taiwanese non è delle migliori, anche perché sono in molti ad aver lamentato una pesantezza esasperante della Sense 3.0, a differenza della più leggera 3.6, particolare riscontrato anche dai possessori dei più recenti Sensation ed Evo 3D.
Insomma HTC ha deciso di lasciare i possessori di Desire HD “a secco”, ma dato che per questo terminale su XDA stanno già comparendo custom ROM addirittura con Jelly Bean, perlomeno esiste una alternativa per non rimanere fermi al palo con il “vecchio” Android Gingerbread!

L’HTC One X Diventa Dual-Sim…Ma Solo In Cina

L’HTC One X, lo smartphone top di gamma dell’azienda taiwanese, diventa dual-sim. Si chiama HTC One XC ed è appunto una variante del device quad-core di HTC che noi tutti conosciamo e che possiamo trovare anche sugli scaffali dei negozi di elettronica italiani.

La feature peculiare di questo One XC è appunto la possibilità di gestire due sim, proprio come avviene con i classici cellulari dual-sim. Si tratta però di uno smartphone destinato esclusivamente al mercato cinese, sul quale sarà distribuito dall’operatore telefonico mobile China Telecom.

Oltre alla gestione della doppia scheda sim, il One XC si differenzia dal One X anche per altre specifiche hardware. Innanzitutto, il processore di cui è dotato non è un Tegra 3, ma un SoC Qualcomm Snapdragon S4, ossia un dual-core da 1.5 GHZ con GPU Adreno 225.

Il display è un SuperLCD II da 4.7 pollici con risoluzione 1280×720. La memoria ROM è da 16 GB e la RAM da 1 GB. La fotocamera principale è da 8 megapixel, quella frontale da 1.4 megapixel. La batteria è da 2000 mAh. Insomma, alla fine dei conti non è un device all’altezza del One X, ma può senz’altro rientrare nella categoria degli smartphone dual-sim di fascia alta, un segmento di mercato ad oggi sconosciuto in Europa.

Fonte: You HTC

Foto presa da HTC .CC

UA-20029821-1