Gli audiolibri debuttano ufficialmente su Google Play

0
41

Dopo le indiscrezioni dei mesi scorsi, gli audiolibri sono sbarcati ufficialmente su Google Play, la piattaforma dedicata ai possessori di dispositivi Android, ma non solo. Per tutti coloro che vorranno provare subito questo nuovo tipo di contenuti, è previsto anche uno sconto del 50% sul primo acquisto.

Insomma, non solo app, giochi e casino Android, da questo momento si possono acquistare anche i cosiddetti audiolibri. Per accedervi, bisogna utilizzare la nuova sezione integrata nella categoria Libri della piattaforma Google Play e i prezzi variano a seconda dell’audiolibro scelto: possono bastare anche solo 2 euro in alcuni casi, mentre in altri si arriva anche a 10 euro.

L’offerta iniziale per l’Italia è di circa 100 audiolibri, consultabili tramite Play Store da browser desktop così come da dispositivi Android e iOS, ma anche tramite gli smart speaker della linea Home e tutti quelli che dispongono dell’intelligenza artificiale dell’Assistente Google.

Una volta acquistato un audiolibro (sul primo vi ricordiamo che viene praticato uno sconto del 50%), lo si può scaricare sul proprio dispositivo e portarlo con sé ovunque ed ascoltarlo anche offline, ossia senza disporre di una connessione ad Internet. A differenza di altri servizi analoghi, come quello di Amazon Audible, ad esempio, per scaricare gli audiolibri di Google non è necessario sottoscrivere nessun abbonamento.

Prima dell’acquisto, è possibile consultare per ciascun audiolibro una scheda dettagliata con informazioni sui narratori, la trama e la durata complessiva. Tramite il pulsante Riproduci anteprima, si può anche ascoltare un estratto del volume in modo tale da farsi un’idea prima dell’acquisto. E non è tutto, perché è prevista anche l’integrazione con il sistema operativo Android Auto, in modo da poter riprodurre gli audiolibri anche quando si è al volante.

Il mercato degli audiolibri in Italia

Insomma, anche Google scommette nel settore degli audiolibri in Italia, una filiera che inizialmente non sembrava decollare, ma che invece negli ultimi tempi rappresenta un mercato in crescita.

L'AEDA, Associazione Editori di Audiolibri, riunisce otto marchi editoriali indipendenti di audiolibri, ossia il Narratore audiolibri, Alfaudiobooks, Emons Italia, Good Mood edizioni sonore, Verdechiaro Edizioni, Full Color Sound, Enea Edizioni, Area51 Publishing, e riferisce di numeri in crescita, anche se ancora lontani da quelli di Stati Uniti e Germania, che rappresentano mercati nettamente più maturi.

Da quelle parti, infatti, l’audiolibro rappresenta il 7% del mercato editoriale complessivo, mentre in Italia la stima si ferma all’1%. Prima dell’iniziativa di Google, gli audiolibri in lingua italiana erano circa un migliaio, con il 2011 che ha rappresentato praticamente l’anno della svolta con una crescita dell’offerta del 100%.

Rispetto ad un anno prima, le vendite sia in libreria sia online hanno registrato un incremento del 20-30%, con una vendita media di 700 copie a titolo. Il mercato degli audiolibri si divide tra la diffusione via CD fisico e digital download con questa seconda modalità nettamente preferita dai più, che hanno ormai superato la necessità di disporre di un supporto tangibile ma al contempo ingombrante.

No votes yet.
Please wait...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here